Beatrice Gilli: una vocazione per i decorativi